QUALE ARRICCHIMENTO PRIVATO E’ PER… “INTERESSE PUBBLICO” ??

Esiste anche un’altra norma da non trascurare… ma non applicata dai nostri governi:
La nazionalizzazione.
Va anche considerata la disposizione della Costituzione che consente di “riservare originariamente allo Stato o ad altri enti pubblici determinate categorie di imprese che si riferiscono a servizi pubblici essenziali o a fonti di energia o a situazioni di monopolio ed abbiano carattere di preminente interesse generale” (articolo 43). Questa figura va sotto la denominazione di nazionalizzazione (la più famosa applicazione risale al 1962, con la nazionalizzazione delle aziende elettriche e la fondazione dell’ENEL).
L’indennizzo, in questo caso è l’acquisto a carico dello Stato delle azioni, che rappresentano la proprietà dell’impresa.

Ma in Italia accade il contrario, anche perchè… “ce lo chiede l’Europa” !!
Le imprese statali vengono privatizzate, ovvero svendute a multinazionali, che non pagano tasse alle casse italiane, ma spesso ricevono aiuti e sovvenzioni, pagate con soldi dei tartassati cittadini italiani !!

I nuovi pirati all’arrembaggio dell’Italia non si accontentano di saccheggiare le risorse di una nazione, e non si curano dei danni ambientali causati, o delle conseguenze sulla salute pubblica. Il loro interesse privato viene messo al si sopra dell’interesse pubblico !!
E lo vediamo ogni giorno nelle “Grandi opere”, TAV, EXPO etc etc… difese militarmente per tutelare gli interessi degli speculatori, e pronti al massacro di chi si oppone e difende dallo scempio il territorio e il diritto alla tutela della salute pubblica !!

Vota:

Leggi l'articolo →

TTIP, Lo spettro che incombe sull’Europa !!

A che serve costruire una Unione Europea se non si differenzia in nulla dagli USA?

A che serve una entità incapace di una posizione propria sulla scena internazionale?

Dopo aver abdicato a una forza di difesa propria, che senso hanno le spese militari spropositate per un esercito comandato dal Pentagono?

Nelle convulsioni della peggior crisi che sta smantellando il sistema produttivo italiano, sono inaccettabili tanti misteri, omertà e fretta di appendersi a un TTIP, per rinunciare anche all’autonomia economica e commerciale.

Vota:

Leggi l'articolo →